L'attività

La produzione

Premi e Riconoscimenti

Vincitrice dei Concorsi:

  • Apeparchi  2007 - Mieli dei Parchi d'Italia
  • TRE GOCCE D'ORO 2001 - Grandi Mieli d'Italia

Azienda aderente al Marchio "Sapore di Campania"


La storia dell'imprenditrice Adriana Ferrigno raccontata nel libro "Di lava e d'acciaio" di Francesca Vitelli.

 

Idromiele

Denominato il nettare degli dei...l'idromiele è di sapore agro/dolce, con un lieve (senso) frizzantino, si serve freddo ed accompagna bene i dessert, gelati e dolci...

Ogni idromele prodotto in maniera artigianalmente conserva dentro di sé gli aromi e i profumi dei pollini e dei nettari bottinati dalle api nel corso della bella stagione.

Storia

Aceto di miele

Unitamente all’idromiele, l’aceto di miele era conosciuto già dagli antichi egizi,come risulta da un’iscrizione posta su un vaso adibito a contenerlo, risalente all’8000 a.C.

Cadde in disuso in seguito all’introduzione della coltivazione delle viti perchè più economica.

Cera d'api

La cera d’api è una sostanza secreta dalle ghiandole ceripare delle api operaie di età compresa tra i 12 e i 18 giorni, cioè quelle che hanno appena cessato di essere api nutrici, prima che diventano api bottinatrici.

Veleno d'api

Il veleno di api è un liquido incolore dal sapore amaro.

La quantità di veleno iniettato da un’ape con la puntura è dell’ordine di un decimo di milligrammo. Il veleno, iniettato con la puntura, provoca un dolore acuto che dura pochi minuti.

Propoli

La propoli è una sostanza resinosa che le api raccolgono dalle gemme delle piante e dalle cortecce degli alberi; le api la lavorano con le mandibole impastandola con secrezioni del loro corpo. È un prodotto vegetale.

Il suo colore può variare a seconda della specie di pianta dalla quale proviene, in particolare, può essere di colore verde, giallo, rosso, nero o marrone.

Polline

Il polline si presenta sottoforma di microscopici granuli racchiusi nelle antere degli stami dei fiori.

I granuli di polline costituiscono l’elemento maschile del fiore, infatti l’ape contribuisce all’impollinazione (fecondazione) di oltre l’80% delle specie di piante.

Pappa Reale

La pappa reale è il nutrimento della regina ed è una sostanza colloidale gelatinosa di colore bianco-giallognolo, di sapore leggermente aspro e di odore fenolico. Essa è secreta dalle ghiandole ipofaringee e mandibolari delle giovani api nutritici (api di età compresa tra i 6 e i 22 giorni).

Composizione della pappa reale:

Il miele

Il miele

Il miele è prodotto dalle api attraverso la trasformazione del nettare dei fiori e rappresenta, associato al polline, il loro principale nutrimento.